CONDIVIDI


Agnepress – E’ stato trovato anche il corpo di Mirko Vicini, il dipendente dell’Amiu che con il collega Bruno Casagrande aveva appena terminato il turno di lavoro quando il ponte è collassato.

Era l’ultimo corpo che mancava all’appello dei dispersi nel crollo del ponte Morandi a Genova è stato ritrovato.

Il cadavere era sotto un pilone della struttura che ha ceduto. Mirko Vicini è stato recuperato proprio mentre si concludevano i funerali di Stato. La sua mamma, Paola, non si era mai allontanata in questi giorni dal punto dove si scavava alla ricerca del figlio: “Fino a quando non lo tirano fuori, io non me ne vado di qua”, aveva detto nelle scorse ore. La donna aveva perso però le speranze sin da subito e ha capito che per il figlio non c’era nulla da fare.

In tanti le sono stati vicini, sostenendola e di fronte alla sua ostinazione a restare sul posto hanno commentato: “Non esiste lutto più terribile di quello in cui non c’è un corpo da piangere. Altrimenti, sembra tutto irreale. Impossibile”. Con il ritrovamento del dipendente dell’Amiu è dunque completa la lista dei dispersi

L’articolo Crollo ponte. Ritrovato il cadavere di Mirko. La mamma non si era mai allontanata dalle macerie proviene da Agenpress.



Source link