CONDIVIDERE


Agenpress – La Guardia di Finanza di Roma ha sequestrato i beni di cinque componenti della famiglia per un valore complessivo di 19 milioni di euro. Tra le attività sequestrate anche la palestra di Roberto Spada, la Femus Boxe di Ostia. Proprio lì a novembre del 2017 il giornalista di Nemo, Daniele Piervincenzi, venne aggredito con una testata dal fratello di Carmine Spada, alias ‘Romoletto’, ritenuto capo del clan. Oltre alla palestra sono state sequestrate anche 29 attività economiche, tra cui associazioni che gestivano palestre e scuole di danza, bar, sale giochi e tre ville, di cui una in stile stile liberty del valore di circa 800mila proprio di proprietà di ‘Romoletto’. Sotto sequestro anche un distributore di benzina in zona idroscalo di Ostia dove nel 2016 ci fu un tentato omicidio nei confronti di Carmine.

Il decreto di sequestro riguarda i beni riconducibili a Carmine Spada, alias Romoletto, Ottavio, Armando e Roberto Spada, e Claudio Galatioto che avrebbe gestito le società riferibili al clan e intestate ai prestanome.

I beni di proprietà della famiglia Spada sono stati ritenuti “assolutamente sproporzionati” rispetto ai redditi dichiarati negli ultimi anni, acquisiti, secondo gli inquirenti, con proventi di attività delittuose. Inoltre gli Spada avrebbero anche “inquinato” l’economia legale di Ostia reimpiegando i profitti delle attività illecite attraverso prestanomi compiacenti a cui avrebbero intestato una serie di imprese e associazioni sportive.

Il decreto di sequestro preventivo riguarda, oltre la palestra, anche 29 attività economiche, tra cui associazioni che gestivano palestre e scuole di danza, bar, sale giochi, tre ville in stile stile liberty del valore di circa 800mila euro di Carmine Spada, conosciuto come Romoletto e ritenuto il capo clan. Sequestrato anche un distributore di benzina in zona idroscalo di Ostia dove nel 2016 si consumò il tentato omicidio nei confronti proprio di Carmine.

“Le istituzioni sono unite contro l’illegalità – ha commentato il sindaco di Roma, Virginia Raggi -. A Ostia non c’è spazio per la criminalità”. Soddisfatto dell’operazione anche il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che sui social ha scritto: “La Guardia di finanza ha sequestrato beni per 19 milioni al clan Spada. Grazie: notizie come questa fanno cominciare bene la giornata!”.

L’articolo Ostia. Sequestrati al clan Spada 19 mln di beni. Anche la palestra dove ci fu la “testata” al giornalista proviene da Agenpress.



Source link