CONDIVIDI

[ad_1]

Agenpress –  Sono  36.000 gli sfollati dall’inizio degli scontri armati a Tripoli e dintorni, scrive l’Ufficio delle Nazioni Unite per gli Affari umanitari (Ocha) in un aggiornamento sulla situazione,  mentre i morti sono  278 secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, aggiungendo di avere team medici negli ospedali in prima linea per aiutare ad affrontare l’afflusso dei feriti arrivati a 1332.

L’Onu ed i partner umanitari stanno seguendo da vicino la vicenda delle persone ferite a seguito di violenze subite il 23 aprile scorso nel centro di detenzione di Qasr Ben Ghashir, che ospita circa 890 rifugiati e migranti. L’Unhcr in Libia, intanto ha fatto sapere di aver trasferito, insieme a Oim in Libia, dal centro di Qasr Ben Ghashir ad Azzawya, 325 migranti e rifugiati “ora fuori pericolo e al sicuro dopo essere rimasti intrappolati negli scontri per giorni”.

 

L’articolo Libia. Onu e Oms. 36 sfollati, 278 morti, 1332 feriti proviene da Agenpress.

[ad_2]

Source link