CONDIVIDI


Agenpress –  Pechino ha deciso di sospendere i dazi su 16 prodotti importati dagli Stati Uniti in vista della ripresa delle trattative commerciali tra i due paesi in agenda ad ottobre. Le esenzioni entreranno in vigore il 17 settembre e includono, tra l’altro, prodotti ittici, farmaci antitumorali, lubrificanti e alcune specialità chimiche. Inoltre, sarebbero in corso valutazioni sulla possibilità di sospendere i dazi anche su altri prodotti americani.

Secondo Moody’s Analytics, la guerra dei dazi con la Cina ha già causato la perdita di 300 mila posti di lavoro negli Usa.

Mark Zandi, chief economist della società, ha previsto che il conflitto commerciale tra Washington e Pechino farà salire l’emorragia a 450 mila posti di lavoro entro la fine dell’anno e a 900 mila entro la fine del 2020, se non ci saranno cambiamenti. Donald Trump finora ha sempre sostenuto che la Cina è stata l’unica a pagare le conseguenze dei dazi.

L’articolo Dazi. Cina sospende su 16 prodotti Usa. Moody’s: “in Usa già persi 300mila posti lavoro” proviene da Agenpress.



Source link