CONDIVIDI


Agenpress –  La Cina attacca gli Stati Uniti e definisce il razzismo “una malattia cronica della società americana”, nel mezzo delle violente proteste che stanno scuotendo gli Stati Uniti dopo la morte di un uomo disarmato di colore avvenuta la scorsa settimana a Minneapolis, ad opera di un agente di polizia. Le turbolenze manifestano “la gravità del problema del razzismo e della violenza della polizia negli Usa”-

A parlare è  il portavoce del ministero degli Esteri, Zhao Lijian.  “La vita delle persone di colore e i loro diritti umani dovrebbero essere garantiti”, ha detto Zhao, rilevando che i disordini innescati dalla morte di George Floyd hanno nuovamente evidenziato “la gravità del razzismo e della violenza della polizia negli Usa e l’urgenza di risolvere questi problemi”. Pechino auspica che gli Stati Uniti rispettino gli obblighi ai sensi della Convenzione sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale e adottino misure concrete per garantire i diritti legittimi delle minoranze etniche.

L’articolo Nero soffocato. Cina accusa Stati Uniti di razzismo, “malattia cronica della società americana” proviene da Agenpress.



Source link