CONDIVIDI


Agenpress –  L’ufficio del procuratore generale di New York ha annunciato martedì un accordo di quasi $ 19 milioni per le donne che hanno subito abusi e molestie sessuali da parte dell’ex magnate del cinema incarcerato Harvey Weinstein.

“Harvey Weinstein e The Weinstein Company hanno fallito le loro lavoratrici. Dopo tutte le molestie, le minacce e le discriminazioni, le loro vittime stanno finalmente ricevendo un po ‘di giustizia”, ​​ha detto il procuratore generale di New York Letitia James in una nota.
L’accordo deriva da una causa per i diritti civili del 2018 presentata dall’ufficio del Procuratore generale di New York contro Weinstein, Robert Weinstein e le società di Weinstein in generale per “gravi violazioni dei diritti civili di New York, dei diritti umani e delle leggi commerciali” , ha affermato l’ufficio del procuratore al momento .
Harvey Weinstein deve affrontare un’altra accusa di aggressione sessuale a Los Angeles
Secondo il piano, verrà creato e distribuito un fondo di risarcimento per le vittime di $ 18.875.000 tra “donne che hanno vissuto un ambiente di lavoro ostile, molestie sessuali e discriminazione basata sul genere mentre lavoravano presso la Weinstein Company, nonché abusi sessuali di Harvey Weinstein”, disse l’ufficio del procuratore generale.
Come parte dell’accordo, i sopravvissuti saranno anche liberati da accordi di riservatezza, non divulgazione o non di disprezzo con la Weinstein Company o uno qualsiasi degli ex rappresentanti della società relativi a qualsiasi comportamento illecito da parte di Weinstein. Ora saranno liberi di raccontare le loro storie senza paura di punizione, hanno affermato i pubblici ministeri.
L’accordo deve ancora essere approvato dal tribunale distrettuale e dal tribunale fallimentare che presiede il caso di fallimento della Weinstein Company.
“Questo accordo è una vittoria per ogni donna che ha subito molestie sessuali, discriminazione, intimidazione o rappresaglia da parte del suo datore di lavoro”, ha affermato James.
Douglas H. Wigdor e Kevin Mintzer, avvocati di alcune delle presunte vittime di Harvey Weinstein, hanno dichiarato di non essere d’accordo con l’accordo e di considerarlo profondamente ingiusto per diversi motivi, tra cui il fatto che Weinsten non accetta la responsabilità delle sue azioni.
“L’insediamento proposto è un assedio completo dei sopravvissuti di Weinstein e siamo sorpresi che il procuratore generale possa in qualche modo vantarsi di una proposta che fallisce su così tanti livelli diversi”, hanno dichiarato gli avvocati alla CNN in una nota.
“Siamo completamente sbalorditi dal fatto che il procuratore generale stia facendo un giro di vittoria per questa proposta ingiusta e iniqua e, a nome dei nostri clienti, obietteremo con forza in tribunale”, hanno aggiunto.
L’avvocato civile di Weinstein, Imran Ansari, ha dichiarato alla CNN che Weinstein “rimane concentrato sulla difesa di tutte le questioni legali rimanenti, incluso l’appello della sua condanna penale, cause civili e le accuse presentate contro di lui a Los Angeles”.
Weinstein sta scontando 23 anni di prigione a New York dopo essere stato condannato per aver commesso un atto sessuale di primo grado e uno stupro di terzo grado. Sta affrontando diverse accuse a Los Angeles, tra cui lo stupro forzato, la penetrazione sessuale per mezzo della forza e la batteria sessuale. Weinstein ha negato le accuse.
L’ex produttore è stato assegnato al Wende Correctional Facility , una prigione di massima sicurezza ad Alden, New York.

L’articolo New York. Weinstein: 19 mln di dollari alle vittime di abusi e molestie sessuali proviene da Agenpress.



Source link