CONDIVIDI


AgenPress – “I parlamentari che hanno chiesto l’indennità da 600 euro sarebbero 3 leghisti, uno di Italia viva e uno del M5s. Cosa aspettano a dimettersi? L’istituzione in cui siedono merita rispetto: è il tempio della democrazia. Se ne vadano immediatamente!”. Lo scrive su Twitter Alessia Morani, sottosegretaria allo Sviluppo economico che aggiunge l’hashtag #iosonodiversa.

“Chiunque siano, immediata sospensione”,  dice il leader della Lega Matteo Salvini, mentre il senatore di Forza Italia Francesco Giro chiede “nomi, cognomi e … soprannomi. Il presidente Fico invece di indignarsi deve dirci quali (5,6?) deputati che, lo ricordiamo prendono 14 mila euro al mese di emolumenti (indennità parlamentare + diaria), hanno chiesto il bonus Covid per le partite Iva. Altrimenti è indignazione da quattro soldi. Garantismo? Privacy? Non voglio rispondere con parolacce. Per richiedere il bonus occorre riempire carte su carte, quindi i 5-6 deputati erano proprio determinati e consapevoli nel richiederlo. Che schifo. Temo che dopo questo indegno episodio il taglio dei parlamentari sarà difficile da scongiurare”.

L’articolo Bonus 600 euro. Morani (PD), “sarebbero 3 leghisti, uno di Italia viva e uno del M5s” proviene da Agenpress.



Source link