CONDIVIDI


AgenPress – “L’intero mondo della scuola è in sciopero. Alle manifestazioni degli studenti e a quelle dei sindacati si aggiunge addirittura quella dei genitori che domani saranno in piazza contro i disagi, i ritardi e le gravi carenze che stanno purtroppo accompagnando l’avvio del nuovo anno scolastico”.

Così, in una nota, la vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, Licia Ronzulli.  “La protesta dei genitori è particolarmente significativa, perché sintomatica dell’esasperazione che stanno vivendo le famiglie, ma anche molto preoccupante, in quanto fotografa una situazione di una gravità inaudita. Tra i nuovi ritardi nella consegna dei banchi, gli insegnanti che ancora mancano, scuole che non hanno ancora riaperto e intere classi o addirittura istituti posti in quarantena, il diritto alla scuola dei nostri ragazzi e fortemente minato. Non è possibile andare avanti così, con un governo e un ministro dell’Istruzione più preoccupati più per le proprie poltrone che dei banchi per far studiare in sicurezza i nostri figli”.

L’articolo Scuola. Ronzulli (FI), il governo pensa alle sue poltrone e non ai banchi proviene da Agenpress.



Source link