Home Chi Siamo

Chi Siamo

Sono impegnato, da alcuni anni, nella realizzazione di eventi comunicativi per società pubbliche e private, nonché per artisti e privati, che ne facciano richiesta.

Mi anima l’intento di far vivere una forma di comunicazione che si ispiri a rilevanti contenuti sociali, che tratto con l’intento di offrire un mio piccolo apporto alle varie problematiche che connotano l’esistenza umana, proprio in quanto convinto attivista nel campo delle battaglie civili ed umane che mi vedono protagonista di un nuovo ed innovativo fermento socio-umanitario nell’ambito economico, diretto a porre le basi di un progetto finalizzato a far vivere una forma di vita economica che amo definire “Economia dal volto umano”.

Sono altresì sorretto dalla convinzione che ogni evento comunicativo non vive in sé e per sé, ma che sia inesorabilmente al servizio di una causa nobile, a cui ognuno è chiamato ad offrire il suo apporto.

Per tale ragione, da sempre, collaboro per la realizzazione di eventi di solidarietà che pongano al centro l’essere umano.

Mi occupo di quella parte della società che è stata abbandonata ed esclusa dalla vita sociale ed economica e ne resta inesorabilmente sconfitta, ai margini.

“Nessuno è solo” è lo slogan che pongo a fondamento della mia attività comunicativa e sociale, fermamente deciso a sottolineare la necessità di occuparsi di chiunque vive in solitudine la propria minorità.

Così avviene che, nell’ambito della comunicazione, privilegio quegli aspetti del messaggio che maggiormente ne connotano la dimensione umanitaria, tali da spronare la coscienza di coloro che ne sono i destinatari.

Non può vivere – a mio parere – una dimensione comunicativa che prescinda dal chiamare in causa la dimensione “spirituale” e la verità più profonda, di carattere morale, che si cela in ogni messaggio, giacché la comunicazione è fatta di relazioni umane e di esse si nutre incessantemente.

Sulla scorta di tale presupposto realizzo iniziative sociali e molteplici eventi di varia natura.

Ma, oltre al piano sociale che ha forgiato il mio modello comunicativo, dedico un ampio spazio di trattazione all’interno della mia attività, ad ogni evento della vita sportiva, della cronaca quotidiana, della vita politica ed istituzionale, nonché ad ogni ambito della vita economica ed anche ad eventi della moda, del cinema, dello spettacolo in ogni sua dimensione.

Sono fermamente convinto che il “vero”, il “bello” ed il “giusto” non possono non connotare necessariamente il messaggio comunicativo perché esso possa uniformarsi al principio di lealtà e di verità, in quanto principio determinante il valore della notizia.

The following two tabs change content below.