Referendum, Salvini e i radicali presentano i quesiti in cassazione

Roma 3 giugno 2021. “Oggi è una bellissima giornata di democrazia, di cambiamento e di partecipazione popolare. Questo è un referendum per una riforma vera, profonda e giusta della giustizia attesa da decenni: meno correnti nel Csm, processi più veloci, responsabilità civile per chi sbaglia. Mentre il Parlamento andrà avanti nel processo delle riforme, gli italiani potranno accompagnare firmando dal 2 luglio”. Lo ha dichiarato Matteo Salvini, leader della Lega, il quale ha aggiunto: “La riforma in Parlamento? Il Parlamento è pagato per fare le riforme della giustizia. Alcuni temi li mettiamo nelle mani dei cittadini. Portiamo una dote al Paese e al Governo Draghi che ha la nostra piena fiducia”

Articoli Correlati

Seguimi su:

1,120FansMi piace
118FollowerSegui

Ultimi Inserimenti